Couvent Général Franciscain de Bruz

Forum RP de l'ordre Franciscain du jeu en ligne RR
 
AccueilAccueil  CalendrierCalendrier  FAQFAQ  RechercherRechercher  S'enregistrerS'enregistrer  MembresMembres  GroupesGroupes  Connexion  BibliomélieBibliomélie  

Poster un nouveau sujet   Répondre au sujetPartagez | 
 

 La Vita di San Francesco da Genova - Libro V

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas 
AuteurMessage
Franciscus_bergoglio
Grand Prieur
avatar

Nombre de messages : 961
Age : 47
Paroisse : L'Aquila
Statut : Curé
Autres : Grand Prieur de l'Ordre Franciscain, Doyen du Séminaire Franciscain, Maître des novices franciscain
Date d'inscription : 05/06/2013

MessageSujet: La Vita di San Francesco da Genova - Libro V   Mar 11 Fév 2014 - 22:20

La Vita di San Francesco da Genova

Libro V


Dell'inquisizione


Dove Francesco da Genova precisò il suo pensiero e fa nascere un'istituzione che la farà perdurare


Francesco di Genova uscì da questa visita papale rinvigorito come non mai.

Ma, quando scese dalla sua nuvola, constatò che i Regni  erano devastati dal vizio. Dal sentimento così elevato che albergava in lui a seguito della visita romana, ciò che constatò lo fece immergere in un abisso infinito. Davanti a lui, le persone non sembravano credere più al messaggio dell'Altissimo, affondando nella lussuria, nel vizio, e nell'accidia. I Regni eranno alla disperazione.  Ricordandosi degli scritti di Oane sulla fine dei tempi, Francesco il genovese prese paura: davanti a sé trovava lo stesso spettacolo di desolazione.
Si ricordò della morte di Padre Suger, e le condizioni che esistevano a Lione, e hanno portato la folla a tali calunnie. Lui si spaventò e decise di agire prima che l'orrore si ripetesse. Ricordava le parole del suo mentore.

Citation :

Questo per evitare lche a peste eretica ci infetti, quindi è meglio sacrificare alcune anime eretiche per salvare tutti gli altri, e quando si tratta di salvare le anime, i corpi non sono più importanti lo spirituale è infinitamente superiore al temporale, non possiamo esitare a dover togliere la vita agli empi, quando si tratta di salvare le anime dall'inferno!

Ispirato da questi pensieri saggi e rinvigorito dal suo recente incontro con il Papa, Francesco riprese il bastone del pellegrino. Per lui, ora, l'unico problema era la sopravvivenza dell'anima, e la situazione richiedeva una predicazione più efficace che mai..

Combatté l'eresia con più forza e resistenza che mai. Ma, come suggerì che solo il fuoco potesse raggiungere la fine del combattimento, alcune persone presero troppo presto paura prima di tale convinzione e furore. Essi non compresero così la furia di cui dava prova Francesco e credettero di essere andati a sacrificare i loro piccoli piaceri quotidiani a favore di un ideale che non avevano pensato di condividere. Peggio ancora essi non accettavano per questo il rischio di morire sotto le fiamme, di morire in ragione di una convinzione dell'apostolo. Così, ancora una volta, seppe consolarli.

Ecco le parole che ha pronunciato al suo ritorno a Genova, come ha deciso di ricominciare il suo pellegrinaggio al suo luogo natale, a significare l'inizio di un nuovo ciclo della sua predicazione:

   
Citation :
Aristotele ci dice che l'Onnipotente ci ha dato il libero arbitrio.

Quindi la domanda sorge spontanea: siamo liberi di credere in quello che vogliamo, i miei amici?

Ricordate che è nostro dovere aiutarli loro malgrado ad entrare in paradiso, si tratta di costringerli per il loro bene, la beatitudine dell'anima è infinitamente più importante che i capricci della vita terrena.

Non dobbiamo essere liberi di credere ciò che vogliamo, quando ciò ci può condurre all'inferno, dobbiamo guidare e limitare la libertà di pensiero e di credo nella Sola Fede aristotelica, perché essa è giusta e buona, contenente la verità ed è la chiave per entrare in Paradiso.

Rassicurati, e comprendendo che il loro eroe locale non aveva perduto la stesa ma che lavorava  piuttosto per la loro salvezza, decisero di aiutare Francesco nella sua ricerca. Così misero in piedi un programma allo scopo di riordinare le loro pratiche elettorali, poiché decisero che la cosa più semplice era d'agire secondo il loro potere, ossia attraverso le urne:

Citation :
   - Mai votare per un eretico pubblico
   - Se un candidato che ti piace in tutti i campi, mentre invoca la tolleranza religiosa e la libertà di culto, ad esempio, o qualsiasi altra cosa che va contro la legge di Dio e della Chiesa, è un dovere per voi di fare pressione su di lui in modo che cambi il suo programma, e anche il dovere di vigilare per l'applicazione del programma corretto.
   - Se un candidato non appertiene alla Chiesa, se non è battezzato, allora è necessario reclamare immediatamente  perché egli si converta istantaneamente, un aristotelico non vuole che un non credente lo governi, in quanto il ruolo di governanti è appunto organizzato materialmente per migliorare la vostra vita in modo da poter raggiungere la vostra salvezza nelle migliori condizioni possibili.

Così da allora, uomini e donne uniti in società si organizzano per mantenere una vita che assicuri loro la massima possibilità di guadagnare il paradiso in ricordo e in memoria di San Francesco di Genova.

A seguito di questi sermoni, gli uomini della Santa Chiesa si riunirono intorno a una nuova congregazione, che assi hanno chiamato l'Inquisizione, che è stato incaricato di conservare questi pochi precetti. All'inizio erano pochi. Poi, furoono i parrocchiani stessi che chiedevano dai loro teologi la protezione divina. Oggi, l'opera di San Francesco non è più da difendere ...

_________________

Grand Prieur de l'Ordre Franciscain
Doyen du Séminaire Franciscain - Maître des novices franciscain
Préfect du Saint Office
Theologue et Scripteur du Saint Office - Eveque d'Abruzzo
Profilo RR - Profil RR
Revenir en haut Aller en bas
Voir le profil de l'utilisateur
 
La Vita di San Francesco da Genova - Libro V
Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut 
Page 1 sur 1
 Sujets similaires
-
» Bons Plans Jeux PS4, PS3, PS Vita, PC et autres
» Pandawa Multi élément/vita/Res :)
» Le cross-game chat sur Vita
» JV.com présente la PS Vita en vidéo
» La Vita sera gourmande

Permission de ce forum:Vous pouvez répondre aux sujets dans ce forum
Couvent Général Franciscain de Bruz :: L'enceinte du couvent :: Bibliotheca Italiana-
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujetSauter vers: