Couvent Général Franciscain de Bruz

Forum RP de l'ordre Franciscain du jeu en ligne RR
 
AccueilAccueil  CalendrierCalendrier  FAQFAQ  RechercherRechercher  S'enregistrerS'enregistrer  MembresMembres  GroupesGroupes  Connexion  BibliomélieBibliomélie  

Partagez | 
 

 La Vita di San Francesco da Genova - Libro III

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas 
AuteurMessage
Franciscus_bergoglio
Grand Prieur
avatar

Nombre de messages : 908
Age : 47
Paroisse : L'Aquila
Statut : Curé
Autres : Grand Prieur de l'Ordre Franciscain, Doyen du Séminaire Franciscain, Maître des novices franciscain
Date d'inscription : 05/06/2013

MessageSujet: La Vita di San Francesco da Genova - Libro III   Mar 11 Fév 2014 - 22:17

La Vita di San Francesco da Genova

Libro III


Degli studi di Francesco da Genova


Francesco era un studente serio e lavoratore. Non trascurava i piaceri, ma stimava che quelli dell'anima e dello spirito superavano quelli del corpo. Perciò cercava sempre di equilibrare i momenti di lavoro e di riposo. Ed in ogni opportunità, prendeva il tempo di fare bene le cose, senza fretta e senza procrastinare. Ben presto, egli diventò un modello per un buon numero di studenti più giovani, e anche per certi di quelli maggiori. Non predicava con la parola o con la spada ma con l'esempio del suo comportamento.

Francesco si interessava a numerosi campi della conoscenza, ed in particolare della Ragione e della Saggezza. Considerando, come ogni buon aristotelico che questi due insegnamenti sono eminentemente complementari, non perdeva mai un'opportunità di studiare gli scritti di Aristotele e di Christos.

I suoi progressi furono spettacolari. Gli si affidò presto la direzione di sedute di letture e delle discussioni che seguivano. Ben presto, portò un tocco personale alla conoscenza che aveva accumulato, e certi studenti più giovani cominciarono a considerarlo come un maestro. Questa situazione portò una licenza e poi una laurea in teologia.  Potè insegnare allora le Sacre Scritture propagando così la sua visione.

La visione di San Francesco si esprime particolarmente bene mediante questo dialogo tra lui ed un discepolo all'epoca di una seduta di discussione.


Citation :
- Maestro, chi è il più importante, Aristotele o Christos?
- Nessuno è più importante dell'altro. O piuttosto, ciascuno di essi è più importante dell'altro!
- Non comprendo.
- L'aristotelismo è Uno, ed egli ha bisogno dei Due - Un messaggio ma due profeti!? È difficile da concepire.
- Dimmi, quanti genitori hai?
- Due, Maestro.
- E quale è più importante?
- Sono importanti tanto l'uno che l'altro.
- L'educazione che loro ti hanno dato prima che ti affidassero a noiera pervertita dall'esistenza dei tuoi due genitori?
- No.
- Difatti! Lo vedi bene, hai ricevuto un'educazione, unica e coerente, tuttavia dispensata da due genitori. Ciascuno ti ha portato qualche cosa che era originale pure iscrivendosi in un'unità coerente. Il ruolo del padre e quello della madre è differente, tutto come lo sono gli insegnamenti di Aristotele e di Christos. Ma la tua educazione è unica, tutto come lo è il messaggio aristotelico. Due profeti, un messaggio! Ragione e Saggezza sono distinte ma inseparabili, tutto come lo sono le due facce di una moneta.


Francesco passava dunque una gran parte del suo tempo a studiare ed ad insegnare. Gli sembrava importante di praticare sempre entrambi. Difatti, amava ricordare che Aristotele ci mette in guardia contro le tendenze estreme, e che per lui la virtù si trova nel giusto equilibro. Chi potrebbe avere l'orgoglio di pretendere di conoscere tutto? Chi sarebbe abbastanza stupido da pretendere di non conoscere niente? Così Francesco amava tanto raccogliere che dispensare. Combinando la legittima fierezza del maestro e la necessaria umiltà dello studente, aveva trovato il giusto mezzo.

Ma non dedicava tutto il suo tempo alla conoscenza e all'erudizione in seno all'accademia. Ciò gli sembrava contrario al messaggio aristotelico. Ecco ciò che ne risulta da un altro dialogo dell'epoca :


Citation :
- Maestro, potreste aiutarmi con un problema di etica?
- mi dispiace, ma è tempo per me di andare in città a compiere la parte secolare del mio compito.
- Ma, Maestro, il vostro tempo è troppo prezioso per essere dilapidato nel secolo!
- Infine, penso che sia bene darti alcuni consigli. Ne hai bisogno. Che cosa c'insegna Aristotele rispetto all'uomo ed alla città?
- Dice che l'uomo deve prendere parte agli affari della città.
- Vedi, lo sai! Allora perché non metterlo in pratica?
- Ma ciò che facciamo è qui utile alla città.
- Certo, vedo che non sei stupido. Ma quale sarebbe la forza del nostro messaggio se non uscissimo mai da questi muri? Il popolo ha bisogno di noi, la Città ha bisogno di noi. È un dovere per ogni uomo di partecipare alla città secondo i suoi mezzi. E la nostra educazione ci dona dei grande mezzi. Perciò dobbiamo regolarmente uscire e mantenere il legame con la città.
- Condannate l'eremitismo dunque?
- Non dipende da me ciò che conviene sia condannato. Ma disapprovo totalmente quelli che intendono aspettare Dio nell'isolamento. Christos ha scelto di isolarsi? Certamente no! Ciò che Aristotele raccomandava, l'ha fatto. Ciò che la ragione comanda, la saggezza l'applica.
- Ma a che cosa servono allora i monasteri?
- Passi da un estremo all'altro! Conviene trovare la via mediana tra isolamento ed immersioni nel secolo. E questa via mediana può essere differente per ciascuno, anche se è limitata necessariamente dagli estremi da non superare. Il raccoglimento nel silenzio della Regola è utile alla riflessione, e dunque all'applicazione della Virtù nel Secolo. E la conoscenza del Secolo è un zoccolo per una riflessione che non affonda negli abissi dell'astrazione.
[/quote]

_________________

Grand Prieur de l'Ordre Franciscain
Doyen du Séminaire Franciscain - Maître des novices franciscain
Préfect du Saint Office
Theologue et Scripteur du Saint Office - Eveque d'Abruzzo
Profilo RR - Profil RR
Revenir en haut Aller en bas
Voir le profil de l'utilisateur
 
La Vita di San Francesco da Genova - Libro III
Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut 
Page 1 sur 1
 Sujets similaires
-
» Bons Plans Jeux PS4, PS3, PS Vita, PC et autres
» Pandawa Multi élément/vita/Res :)
» Le cross-game chat sur Vita
» JV.com présente la PS Vita en vidéo
» La Vita sera gourmande

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Couvent Général Franciscain de Bruz :: L'enceinte du couvent :: Bibliotheca Italiana-
Sauter vers: