Couvent Général Franciscain de Bruz

Forum RP de l'ordre Franciscain du jeu en ligne RR
 
AccueilAccueil  CalendrierCalendrier  FAQFAQ  RechercherRechercher  S'enregistrerS'enregistrer  MembresMembres  GroupesGroupes  Connexion  BibliomélieBibliomélie  

Partagez | 
 

 Missione St. Luois

Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Aller en bas 
AuteurMessage
Franciscus_bergoglio
Grand Prieur
avatar

Nombre de messages : 920
Age : 47
Paroisse : L'Aquila
Statut : Curé
Autres : Grand Prieur de l'Ordre Franciscain, Doyen du Séminaire Franciscain, Maître des novices franciscain
Date d'inscription : 05/06/2013

MessageSujet: Missione St. Luois   Dim 4 Aoû 2013 - 18:46

MISSIONE SAN LUIGI


Invidia di andare più lontano ancora nell'esperienza? Passare dal ResParendo all'In Gratibus? Ecco l'esempio del “bancone da bar” della missione St-Louis. Da prendere come tale, o da modificare secondo i propri eremitaggi. O, In Gratibus, come un francescano può tenere una mensa. Attenzione! La missione non è un luogo di perdizione! Da questo, giustamente il nome di missione o bancone.  Vi si serve birra d’abbazia a prezzi compresi fra 0.85 e 1 ducato. Pasti per vagabondi (primo obiettivo), ma anche pasti a 20 ducati, che diventano un mezzo per contribuire all’opera che viene lì compiuta (obiettivo secondario) . Vi si serve del formaggio (ciò che permette di aumentare l’intelligenza, valore francescano). È un modo, diversamente detto, per i nobili di donare all’opera francescana e al lavoro nella chiesa. Infine, il proselitismo alla “francescana” (il dialogo diretto, tranquillo, aperto a tutti) qui è possibile (obiettivo ultimo, in qualche maniera).

Ecco l’esempio della prima taverna che è stata aperta, grazie al lavoro di Frate Arsouye e di Frate Savoie. Da notare che essa non è stata costruita in un giorno!

Citation :


Il bancone dell’abbazia St-Louis


Citation :
Aperta e tenuta in collaborazione con municipi (mainoises), ma anche da molte persone determinate, sia diaconi che semplici fedeli, ma tutti pronti ad aiutare la causa dei vagabondi. Essi hanno anche aperto una taverna, che noi chiamiamo missione, dove possono aver luogo, contrariamente a una taverna classica, delle belle e sane discussioni sull’aristotelismo, in questo luogo consacrato e benedetto. I fedeli, al contrario che in chiesa, possono averci delle franche discussioni, aperte, di scambio su discorsi aristotelici, prima o dopo la preghiera. Così, attraverso l’apertura di queste missioni, tutta la nostra chiesa ne guadagna. È un luogo di predicazione per svilupparci delle nuove vocazioni.


Naturalmente questo richiede tempo. Per passare,innanzitutto, dietro il bancone. Noi ci siamoarrivati grazie ad una squadra che, se fu iniziata da due francescani, si è molto presto propagata ad altre personalità municipali.  Persone che, in silenzio, in principio ci hanno raggiunto e poi per la presenza di alcuni fra loro. Ecco il primo annuncio:

Citation :

Apertura e tenuta in collaborazione con il comune di Montmirail


Vagabondi, venite qui a prendere il vostro pane dei vagabondi ! Solamente 5 ducati, ma attenzione: limite di 5 pezzi per vagabondo, e coloro che abuseranno (coloro che non sono vagabondi) saranno perseguiti dalla giustizia.
Voi potrete anche degustare la birra dell’Abbazia di Tastevin, e mangiarci del formaggio di St-Louis.
Il formaggio, al costo di 20 ducati, serve soprattutto a raccogliere fondi per l’abbazia. È di buona maniera che ciascun aristotelico ci venga per gustare almeno una volta! Portateci i vostri amici di viaggio o che non conoscete… saranno conquistati dal suo gusto unico!
Per ogni domanda sul funzionamento del Bancone, o per aiutarci a condurlo, passate a trovarci in abbazia!

Innanzi al successo della sua azione nella prima parrocchia, le autorità episcopali, in un primo momento, e poi le autorità temporali al contempo. Hanno incoraggiato la loro crescita in tutto il Ducato. Promulgando allo stesso tempo sia il decreto sull’aiuto accordato ai parroci per la vendita del pane (finanziato dal potere pubblico) sia dell’aiuto per pagare le tasse (rimborso da parte del municipio).
Ecco l’annuncio in taverna  dell’aumento del loro numero:

Citation :


La rete delle missioni si espande in tutta la Maine


Grazie alle persone determinate, sia diaconi che semplici fedeli, ma tutti pronti ad aiutare la causa dei vagabondi.

È stata aperta una taverna, che noi chiamiamo missione, dove possono aver luogo, contrariamente a una taverna classica, delle belle e sane discussioni sull’aristotelismo, in questo luogo consacrato e benedetto. I fedeli, al contrario che in chiesa, possono averci delle franche discussioni, aperte, di scambio su discorsi aristotelici, prima o dopo la preghiera. Così, attraverso l’apertura di queste missioni, tutta la nostra chiesa ne guadagna. È un luogo di predicazione per svilupparci delle nuove vocazioni.

Ci si serve, in collaborazione con i sindaci locali, il pane dei vagabondi, servito a 5 ducati. Un decreto adottato da ogni città, fanno si che sia il contadino o l’artigiano, come il dotto, che approfittino de suoi servizi si renderanno colpevoli “di ammenda a discrezione del giudice temporale, in conseguenza della ripetizione degli abusi. Così, è mantenuto al minimo.

Viene anche servito del formaggio, preparato presso l’Abazia di St-Louis.


Al costo di 20 ducati, ne è costato una decina in preparazione (il costo di una bottiglia di latte), sarebbe dunque una buona maniera, per un parrocchiano di fare un offerta alla missione, assicurando così la sua sopravvivenza. Bisogna saperlo, taverna, albergo, missione, poco importa il nome, l’istituzione è soggetta alle tasse locali. Ecco dunque un modo per permettere di assorbire  le spese ricorrenti per coloro che la gestiscono e che sono sovente lasciati solo a se stessi.

Vi è anche servita la birra dell’Abbazia di Tastevin, che si trova con il contagocce. Questo spiega il motivo del suo prezzo di 0.85 ducati, ma questo è per spingere ad evitarne gli abusi, che non saranno i benvenuti, in nessuna maniera, in un luogo come questo.

Il concetto di bancone per i vagabondi non si restringe al Maine, nè alla missione di St-Louis. Coloro che desiderano importare l'idea presso di sé è il benvenuto, noi chiediamo solo di essere messi al corrente. Lasciateci un messaggio su questa pergamena, per questa o per qualsiasi altra  domanda..

Solo i vostri sforzi permetteranno loro di prosperare nel regno ... Ciò detto, non vi è alcuna necessità di aprire tali banconi per ottenere effetti simili. Parliamo qui dei vostri progetti, ma anche delle vostre preoccupazioni per avvicinarci al nostro obiettivo: favorire una vita aristotelica e francescana sempre più vivace da una parte all'altra del regno.

_________________

Grand Prieur de l'Ordre Franciscain
Doyen du Séminaire Franciscain - Maître des novices franciscain
Préfect du Saint Office
Theologue et Scripteur du Saint Office - Eveque d'Abruzzo
Profilo RR - Profil RR
Revenir en haut Aller en bas
Voir le profil de l'utilisateur
 
Missione St. Luois
Voir le sujet précédent Voir le sujet suivant Revenir en haut 
Page 1 sur 1
 Sujets similaires
-
» Pacanier
» Je démissione et je vous le dit....
» Shirel démissione
» Mission Limite : Bye Bye, Bouton d'Or

Permission de ce forum:Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Couvent Général Franciscain de Bruz :: L'enceinte du couvent :: Textes en cours de rédaction-
Sauter vers: